CORONAVIRUS - DECRETI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

...

02/03/2020

CORONAVIRUS - DECRETI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

DPCM 11 MARZO 2020

Disposizioni dal 12 marzo 2020 al 25 marzo 2020

 

DPCM 9 MARZO 2020

Ultimo DPCM a firma del Presidente del Consiglio Conte

DPCM 8 MARZO 2020

Ulteriori disposizioni attuative del decreto - legge 23 febbraio 2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19

DPCM 4 MARZO 2020

Prorogate al 3 aprile 2020 le misure per il contrasto e il contenimento del COVID-19 "Coronavirus", ad eccezione delle scuole chiuse fino al 15 marzo 2020.

Per notizie relative allo sport si rinvia all'Ufficio per lo sport - Presidenza del Consiglio dei Ministri al seguente link:

http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/

DPCM 1° MARZO 2020

n vigore da lunedì 2 marzo il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 marzo 2020. 

Il nuovo decreto recepisce e proroga alcune misure già adottate per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, noto come Coronavirus, e introduce ulteriori misure finalizzate a disciplinare in modo unitario il quadro degli interventi e garantire uniformità su tutto il territorio nazionale nell’attuazione dei programmi di profilassi.

Il DPCM, adottato su proposta del ministro della Salute sentiti il ministro dell'Interno e altri ministri, all'articolo 5 assegna al Prefetto territorialmente competente il compito di:

assicurare l'esecuzione delle misure urgenti di contenimento del contagio individuate all'articolo 1 nei comuni indicati nell'allegato 1 (si trovano in Lombardia e in Veneto);

monitorare l'attuazione delle altre misure di contenimento individuate all'articolo 2 per le regioni e le province indicate rispettivamente negli allegati 2 e 3 (Emilia Romagna, Lombardia e Veneto; Pesaro e Urbino, Savona);

monitorare l'attuazione delle misure per l'informazione e la prevenzione su tutto il territorio nazionale individuate all'articolo 3 e delle ulteriori misure previste, sempre per tutto il Paese, dall'articolo 4, relative, tra gli altri punti, al lavoro agile (smart working) e ai servizi educativi.

Le disposizioni contenute nel DPCM 1° marzo 2020 sono efficaci fino all'8 marzo 2020, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure. 

Dalla sua entrata in vigore cessano di produrre effetti i dPcm del 23 e del 25 febbraio 2020 e ogni ulteriore misura anche contingibile e urgente adottata in base all'articolo 3, comma 2, del decreto legge 23 febbraio 2020, n.6.